Francesca Ferri si qualifica per i tricolori nei 3000 siepi

Riunione interregionale ricca di spunti di buon livello quella di Olgiate, nonostante le condizioni meteo si siano dimostrate piuttosto avverse, esattamente come dieci giorni prima proprio su questo campo di gara.
Irene De Caro, si è cimentata nella gara dei 400hs con l’obiettivo di fare una nuova esperienza, in vista dei campionati di società del primo weekend di maggio, nei quali sarà la titolare sulla distanza. Il suo tempo finale di 1’15″91 rappresenta un riscontro positivo, anche in virtù dei pochi allenamenti volti all’acquisizione della ritmica di gara tra gli ostacoli. Letizia Bottani si è messa in tasca subito un buon miglioramento nei 400, nonostante un po’ di sofferenza nel rettilineo finale, su portando il proprio record personale da 1’06″66 a 1’05″91. Nei 400 piccolo miglioramento anche per l’allievo Federico Carrà con 55″11. Infine, la studentessa di medicina Francesca Ferri (nella foto a destra) ha conquistato meritatamente e in modo netto la qualificazione per i campionati italiani under 23 in programma a Rieti dal 7 al 9 giugno, correndo i 3000 siepi in 11’57″48 (avrebbe dovuto fare meno di 12’30) e piazzandosi al 2° posto.
A Cinisello Balsamo (MI), esordio nei 2000 per Laura Morandotti: dopo una grande stagione nei cross le aspettative erano già di buon livello, tuttavia l’inesperienza ha giocato un ruolo chiave. La sua gara è stata condotta su un ritmo molto irregolare sin da subito, facendo impennare mostruosamente il dispendio energetico. Il passaggio al primo km è avvenuto intorno ai 3’32 ma gli ulteriori “tira e molla” nei giri successivi l’hanno inchiodata su un 7’15″55 finale (riscontro comunque di buon livello, anche se peggiore di quanto già ottenuto in allenamento).

Al Festival del mezzofondo 2° posto per Martina Gambuzza nei 2000

La studentessa siciliana di CTF Martina Gambuzza (nella foto a sinistra), tesserata con i nostri colori ormai da tre anni, durante le vacanze pasquali trascorse nella (splendida) natia terra di Sicilia, ha colto l’occasione di partecipare ad una gara di buon livello sul rinnovato impianto di Siracusa. Il 6° Festival del mezzofondo infatti vedeva in programma i 2000 metri, distanza “spuria” e cioè non olimpica, ai quali l’atleta di coach Scarabelli si approcciava con l’intento di avvicinare e magari abbattere il muro dei 7′. Dopo il primo km in 3’34, Martina è stata capace di accelerare segnando un secondo parziale di 3’31 e finendo bene in spinta, per un tempo finale di 7’05” che le ha permesso di salire sul secondo gradino del podio. Senz’altro si tratta di una buona prova di efficienza in vista dell’esordio stagionale sui 3000 siepi previsto a metà maggio, nel quale cercherà di emulare la compagna Francesca Ferri che ha già staccato il pass per i tricolori under 23 di Rieti.

Marcello Scarabelli


Leggi anche...

Rugby Serie C maschile: seconda vittoria consecutiva

Regionali Varesotte

Centri Estivi 2019: divertimento e sport dal 10 Giugno

Tre medaglie per la sezione canoa alla gara internazionale di Mantova

Per la Sciabola Maschile arriva da Adria la retrocessione in B2

Medaglia di bronzo per la sciabolatrice Lucia Palmitessa

Canoa discesa: conferme da Bovec