Canoa

CHI SIAMO
La Canoa approda a Pavia nel 1966 per iniziativa di un ristretto gruppo di universitari appassionati del Ticino. Il CUS Pavia da subito accoglie con favore questa proposta e in pochi mesi i canoisti riescono a darsi un’organizzazione stabile, tanto che nel 1968, all’inaugurazione del primo nucleo della Sede Nautica, la Canoa è già una sezione autonoma capace di esprimere una poliedrica attività sia in campo agonistico che amatoriale, sia a livello giovanile che per gli adulti. Dall’anno accademico 2005/06 è attivo il College della Pagaia, un’iniziativa sviluppata congiuntamente alla FICK dove gli atleti delle squadre nazionali possono iniziare o proseguire un percorso universitario senza abbandonare l’agonismo di alto livello. La sezione, affiliata alla FICK dal 1° gennaio 1982, è fra le associazioni costituenti la Federazione.


CUS Pavia Canoa si trova su Facebook

COSA FACCIAMO
CUS Pavia Canoa
organizza i corsi di avviamento per i giovani (8 – 18 anni) e per adulti. L’attività agonistica si realizza nei settori Velocità, Maratona e Discesa dove la squadra Over 14 (categorie Ragazzi, Junior, Senior e Master) partecipa a gare di livello Regionale, Nazionale e Internazionale. La squadra Under 14 (categorie Allievi e Cadetti) partecipa alle gare federali giovanili oltre che alle diverse fasi del circuito nazionale Canoagiovani. La squadra Universitaria partecipa ai CNU ottenendo risultati di prim’ordine. I Ciffonauti sono il punto di riferimento per l’attività amatoriale; questo gruppo, che si è costituito nell’ambito della sezione, organizza nel pieno spirito del canoa club discese sui più conosciuti fiumi italiani, gite lacustri o marine.

STAFF
Responsabile di sezione: Emma Marinone
Responsabile finanziario: Stefano Sacchi
Staff tecnico settore agonistico: Daniele Bronzini (Direttore tecnico), Enrico Calvi, Mirco Daher, Antonio Mortara e Luca Negri.
Staff tecnico settore amatoriale: Maurizio Dipietro (coordinatore) Alessandro Villa e Marco Violini.

DOVE
Sede Nautica Il Capannone dei Campioni in via Don Boschetti 1 (c/o ponte della ferrovia).

LA DISCIPLINA
Un errore comune è ritenere che canoa e canottaggio siano la medesima disciplina, sono due specialità differenti, entrambe praticate dal CUS e presso il medesimo impianto, che poco hanno in comune se non il fatto di svolgersi sull’acqua. Altro errore comune è ritenere che in canoa si utilizzino solo i muscoli delle braccia, nella pagaiata una funzione fondamentale è svolta dai muscoli del tronco, azione che per essere efficace deve compensarsi  con la spinta delle gambe. La canoa quindi allena tutti muscoli del corpo, già a livello amatoriale la pagaiata produce un buon effetto tonificante.

La canoa nasce dall’esigenza dell’uomo primitivo di spingersi sull’acqua, esigenza presente ad ogni angolo del pianeta. Tale origine ha determinato l’evolversi di un’infinita varietà di imbarcazioni, tutte caratterizzate dall’utilizzo della pagaia come mezzo di propulsione. E’ per questo che la canoa si pratica ovunque, sui grandi laghi, sui fiumi, sui torrenti e sul mare. La canoa è quindi lo strumento ideale per conoscere luoghi nuovi e anche difficilmente accessibili, per compiere gite di più giorni nel pieno rispetto della natura. Per sentirsi esploratori non occorre compiere memorabili traversate, basta raggiungere con la canoa la spiaggetta a pochi chilometri, altrimenti irraggiungibile. Inoltre le dimensioni limitate e l’estrema leggerezza rendono la canoa particolarmente adatta ad essere trasportata anche con una comune automobile.

Fra le specialità della pagaia è da ricordare il dragon boat, un’imbarcazione a 22 posti (20 vogatori + il timoniere ed il tamburino).