Quattro medaglie per la sezione canoa ai tricolori di fondo

Sul lago inferiore di Mantova, in occasione delle gare di selezione per la nazionale e per i Campionati italiani di fondo, la canoa gialloblu ha messo in mostra tutti i suoi gioielli in una tre giorni che ha visto convergere nella città dei Gonzaga più di duecento atleti. Al Campionato Italiano di fondo, sulla distanza dei 5000 metri, i “ragazzi terribili” della sezione canoa si sono messi in luce ancora una volta continuando la serie vincente di questo magico inizio di stagione: al termine di una gara intensa e combattuta fino al traguardo, Jonathan Allen si è classificando al secondo posto nella categoria Ragazzi; un risultato straordinario per un atleta molto interessante che sta crescendo gara dopo gara. Jonathan ha terminato la sua prova in 21 minuti e 18 secondi, a soli due secondi da Luca Ferligoi, portacolori della Canottieri Timavo. Più staccato invece Luca Polello di Chioggia, terzo classificato.
All’argento di Jonathan, i coetanei Matteo Bazzano e Jacopo Sorzini hanno risposto con una bella medaglia di bronzo, conqustata alle spalle degli equipaggi di Trieste e Mestre. Il K2 gialloblu ha fermato il cronometro a 20 minuti e 49 secondi, chiudendo il terzetto di testa. Alle medaglie dei giovani, la sezione canoa ha festeggiato anche l’ottimo terzo posto di Mathilde Rosa nella prova individuale Under 23 ed il titolo di Campione d’Italia di Riccardo Novella, oro nella categoria KL3, riservata agli atleti con parziale funzione degli arti inferiori. Hanno solamente sfiorato la medaglia invece Davide Marzani e Francesco Balsamo, quarti classificati nella gara del K2 Senior; il rodato duo gialloblu ha sofferto lo sprint finale mancando il terzo gradino del podio solamente per cinque decimi. A completare il quadro dei risultati del fine settimana il nono posto del K2 Brognara-Millia nono e l’ottava piazza di Andrea Bernardi tra gli Under 23. Ad inaugurare il finesettimana erano state però le prove selettive, utili a definire la rosa di atleti che vestirà la maglia azzurra alla prima tappa di Coppa del Mondo. Impegnato sulla doppia distanza dei 200 e dei 500 metri per il CUS era presente Edoardo Chierini che non è però riuscito a mettere in acqua tutto il suo potenziale terminando le prove di selezione con un settimo posto. Per Edoardo è così tutto rimandato dunque alla fine del mese quando Mantova ospiterà il trofeo internazionale Sparafucile, ultima chiamata per entrare a far parte della rosa dei convocati in maglia azzurra.

Giovanni Vescovi


Leggi anche...

Meeting d’oro e d’argento

Brave le mezzofondiste Gambuzza e Ferri nei 3000

Monica Barbieri subito al minino per gli Italiani

Rugby Serie C maschile: sconfitta ad Ivrea

La spadista Chiara Manni conquista l’argento nella Coppa Italia Regionale

A Caserta sei spadisti cussini Under 14 con Camilla Marchesi in crescita

Rugby Serie A femminile: trasferta durissima per le Rocce

Torneo Intercollegiale di Pallavolo maschile

Rugby Under 18