La spadista Chiara Manni conquista l’argento nella Coppa Italia Regionale

La grande scherma è tornata dopo decenni a Mantova con la Coppa Italia Regionale; infatti grazie alla rinascita del Club Mantova Scherma ASD, la città di Gastone Darè, sciabolatore azzurro due volte argento olimpico, dirigente sportivo e senatore della Repubblica ha accolto nel Grana Padana Arena le prove della Coppa Italia Regionali.
Oltre che designare il vincitore della Coppa Italia Regionale, le gare di Mantova hanno promosso il primo 30% alla Coppa Italia Nazionale di Scherma, che andrà in scena ad Ancona, dal 10 al 12 maggio. Per il CUS Pavia Scherma sono saliti in pedana a Mantova in totale sedici atleti: tre sciabolatori e tredici spadisti. Hanno staccato il biglietto per la Coppa Italia Nazionale cinque spadisti, due ragazze Chiara Manni con Teresa Paravella e tre maschi Emilio Pili, Francesco Biserni e Stefano Pozzi.
L’acuto del CUS Pavia Scherma viene dalla prestazione della ventenne spadista Chiara Manni che trova la concentrazione nella fase più importante della stagione. Dopo cinque vittorie nel girone di qualificazione, la cussina Chiara Manni nel Main Draw incontra ed elimina la milanese Carlotta Milani della Società del Giardno per 15 a 9, Giorgia Dozio della Pro Patria di Busto Arsizio per 15 a 7, la milanese Alice Baratelli della Mangiarotti per 15 a 13, nei quarti di finale ancora una bustocca Cecilia Felli della Pro Patria per 15 a 12, mentre in semifinale è la milanese Matilde Busnelli del Piccolo Teatro a lasciare disco verde per la ventenne pavese Chiara Manni che vince con il punteggio di 15 a 12.  Un combattuto match è la finale tra l’universitaria cussina e la quindicenne Arianna Scollo di Bresso; alla fine è la freschezza atletica della più giovane spadista ad imporre il ritmo; l’assalto della finale si chiude con il punteggio di 15 a 12 e la medaglia d’argento per Chiara Manni.
Qualificata alla finale nazionale di Ancona anche Teresa Paravella, al 13° posto finale, grazie ad una scherma sempre più decisa in ogni fase offensiva e difensiva. Tre altre spadiste del CUS Pavia Scherma hanno cercato la qualificazione, ma i piazzamenti di Silvia Greco, al 47° posto, Francesca Bianchi, al 31° posto, Emma Preda al 91° posto, non hanno consentito di ottenere il pass per la Coppa Italia Nazionale. La Coppa Italia Regionale di Spada Maschile è stata conquistata dal ventitreenne Luca Bellomi della Milano Scherma. Otto gli spadisti con la tuta gialloblu del CUS Pavia Scherma e qualificazione conseguita per tre cussini: Emilio Pili, classificatosi al 28° posto, Francesco Biserni, al 33° posto e Stefano Pozzi, al 41° posto. La classifica finale ha visto gli altri spadisti pavesi ottenere il 66° posto con Daniele Paletta, Riccardo Romano al 77° posto, Gianluca Manni al 95° posto, mentre Enrico Bianchi e Luca Sala Gallini hanno chiuso al 103° e al 105° posto tra i 190 partecipanti. Tre gli sciabolatori nella Coppa Italia Regionali con due maschi in gara: il ventenne Dario Agnoletti al 29° posto e il ventiseienne Daniele Savio al 32° posto. Nella sciabola femminile la Coppa Italia Regionale è stata conquistata dalla diciasettenne milanese Alice Marguccio della Società del Giardino, con la cussina sedicenne Anita Fraccaro ha ottenuto il 18° posto della classifica, con una bella vittoria sulla milanese Greta Marini, arriverà al terzo posto finale, che lascia prevedere una crescita della sciabolatrice nelle prossime gare e nelle prossime stagioni.

Gianandrea Nicolai


Leggi anche...

Meeting d’oro e d’argento

Brave le mezzofondiste Gambuzza e Ferri nei 3000

Monica Barbieri subito al minino per gli Italiani

Rugby Serie C maschile: sconfitta ad Ivrea

Quattro medaglie per la sezione canoa ai tricolori di fondo

A Caserta sei spadisti cussini Under 14 con Camilla Marchesi in crescita

Rugby Serie A femminile: trasferta durissima per le Rocce

Torneo Intercollegiale di Pallavolo maschile

Rugby Under 18