Rugby Under 18 – Girone regionale

TICINENSIS – Bergamo  23-21 (mete 2-3)

Spareggio play-off in scena al Cravino, tra due delle tre contendenti al secondo posto nel girone. L’importanza della posta si percepisce nell’aria. Gli ospiti partono con furore, la loro difesa, molto pressante, non ci permette continuità di possesso, ed il loro attacco non è da meno. Dopo alcune fasi a ridosso dei nostri 5 metri trovano il varco giusto e marcano la meta dello 0-5. Proviamo a reagire, ma con scarsi risultati. Sono ancora i giallo-rosso-neri a segnare meritatamente sfruttando la superiorità in maul: 0-10.
Ci facciamo finalmente vedere in attacco, e a seguito di un fallo muoviamo il tabellone con un piazzato di Cazzamali. 3-10. Cominciamo a prendere fiducia e poco dopo si replica: 6-10. Il giallo con cui viene punito un giocatore ospite non porta il vantaggio sperato, ma a piccoli passi e con il piede ispirato di Cazza accorciamo sul 9-10, punteggio con cui si chiude la prima frazione. Alla ripresa i bergamaschi sembrano aver ritrovato il vigore iniziale e, aiutati dal giallo di Amadei per placcaggio alto, sfruttano l’uomo in più e la superiorità in maul per riallungare nuovamente sul 9-15. Seppur con qualche imprecisione di troppo, il nostro attacco macina gioco e arriva la meta di Cazzamali a firmare il primo vantaggio della partita: 16-15. Sono ancora gli ospiti a riportarsi in vantaggio con un calcio di punizione, bissato poco dopo per il 16-21. Il tempo corre, Avanzi viene fermato ad un nulla dalla linea di meta, proviamo e riproviamo, ma senza fortuna, e ormai i minuti restanti si contano su una mano. E d’improvviso, da un’azione che sembrava non avere sbocchi, l’ovale giunge ad Anzoli che si invola sulla fascia sorprendendo la difesa e arriva a depositare in mezzo ai pali.
Il piede di Cazza non trema e siamo 23-21. Gli ultimi due minuti sono vissuti in apnea dal pubblico di casa e finalmente il triplice fischio decreta una soffertissima vittoria. Non abbiamo espresso il nostro miglior rugby, anche e soprattutto per il valore dell’avversario che si è dimostrato di ottimo livello anche dal punto di vista fisico ed atletico. Mischia e touche si sono sostanzialmente equivalse. Ancora una volta i calci piazzati hanno fatto la differenza. Domenica prossima ci aspetta il recupero della partita con Rho, se affrontata con il giusto spirito potrebbe darci un leggero margine sulle inseguitrici. Avanti così!

Luca Brandani


Leggi anche...

Il mio NON limite - Conferenza di Alessandro Carvani Minetti

Canottaggio - back in business

Torneo Intercollegiale di Pallavolo femminile

All Star Game di Basket

Rugby Serie C maschile

Lo spadista Bonalumi medaglia di bronzo negli Allievi a Desio. Marchetti e Marchesi al CAF.

Tancredi ancora sul podio a Vigevano

Torneo Intercollegiale di Pallavolo femminile