Campionati Regionali Assoluti: Martina Gambuzza show! Oro nelle siepi e argento nei 5000

E’ stato un pomeriggio dal sapore al contempo dolce e amaro quello di sabato 13 luglio a Bergamo. Insieme alla prestazione maiuscola di Martina Gambuzza, che si è laureata campionessa regionale assoluta nei 3000 siepi con il nuovo personale di 11’41″93 (ben 9″ meno del vecchio personal best) hanno destato un po’ di preoccupazione le condizioni post gara di Francesca Ferri, giunta 2^ sul traguardo.  A causa di un infortunio domestico le ginocchia di Francesca erano già gonfie e dolenti prima della gara e, da circa metà competizione, il dolore è stato talmente forte da consentirle solo di terminare la gara per onore di firma, mettendo da parte ogni velleità cronometrica.
Entrambe le nostre siepiste infatti, avevano lavorato duramente e proficuamente in questo periodo e ci si aspettavano ottimi riscontri cronometrici. Gambuzza ha ottenuto un sostanzioso miglioramento anche se, a ragion veduta, il suo riscontro avrebbe potuto essere decisamente inferiore mentre Ferri è stata frenata per la motivazione appena descritta.
Il passaggio al primo km è avvenuto un paio di secondi più lento del previsto, intorno ai 3’52” e nonostante la collaborazione con cambi regolari, il ritmo è calato nel 2° km, percorso in circa 4′, a causa dell’acutizzarsi del dolore alle ginocchia per Francesca. L’ultimo km di gara Gambuzza ha spinto nuovamente sull’acceleratore percorrendolo in circa 3’49” ed evidenziando soprattutto una buona tecnica di passaggio della riviera. Grazie alla combinazione tra il titolo regionale ed il tempo ottenuto, inferiore ad 11’45”, Martina ha conquistato il diritto a partecipare ai Campionati Italiani Assoluti, in programma a Bressanone dal 26 al 28 luglio prossimi.
Questi risultati, insieme a quanto già di buono espresso durante la stagione dall’allieva Irene De Caro, sempre sulle siepi, coronano un anno di lavoro del progetto ideato dal tecnico del mezzofondo pavese Marcello Scarabelli, che ha puntato su una delle specialità più tecniche del mezzofondo.
Nel pomeriggio di domenica, meno di 24 ore dopo l’oro sulle siepi, Martina si è presentata sulla linea di partenza dei 5000, in parte già appagata dal risultato del giorno precedente.
Senza nulla da perdere, la studentessa siciliana si è trovata nelle condizioni di poter riscrivere l’ennesimo personale in questa incredibile annata, dove in tutte le gare a cui ha preso parte (eccezion fatta per i tricolori under 23 ai quali si presentò febbricitante) ha ottenuto un miglioramento del tempo di accredito.
Allo sparo la più quotata Dal Magro è scappata via imponendo il proprio ritmo in modo regolare, seguita dalla giovanissima Nicole Coppa. Martina è transitata al primo km intorno ai 3’37 ed ha poi progressivamente accumulato un gap di circa 100m sulle battistrada. In una gara così lunga però non è mai detta l’ultima parola e, attestandosi nei km successivi sul piede dei 3’47, lo svantaggio su Coppa è andato svanendo. Le due atlete hanno corso appaiate un paio di giri dal 3° km ma negli ultimi 1000 metri, coperti da Martina in 3’43, si è scavato un solco incolmabile, che ha permesso alla nostra portacolori di tagliare il traguardo in 18’44″49 e mettersi al collo l’argento.

Marcello Scarabelli


Leggi anche...

Estate Sport fino al 6 Settembre

Torneo Beach Volley Junior Summer

Old but Gold

Canoa: Mathilde Rosa settima ai Campionati Europei Under 23

Poker di record personali per i mezzofondisti del CUS