Scherma – Si riparte dal PalaCUS

L’attività agonistica della scherma era ferma da più di un anno: l’ultima gara disputata in Lombardia risale al Febbraio 2020, mentre per trovare una manifestazione nazionale bisogna risalire alla prima prova di qualificazione open di Ottobre 2019.
In questa stagione è stato il Comitato Regionale Lombardo a rompere gli indugi, con la prova di qualificazione regionale ospitata dal PalaCUS Sabato 6 e Domenica 7 Marzo. Lo sforzo organizzativo è stato più gravoso del solito, per attuare scrupolosamente le disposizioni del protocollo federale anti-Covid. La gara si è svolta a porte chiuse e tutti gli atleti, i tecnici e gli arbitri sono stati sottoposti a tampone antigenico nelle 48 ore prima della manifestazione. Sfruttando le tre palestre del PalaCUS è stato possibile allestire un campo gara con 12 pedane, rispettando il distanziamento di 4 metri tra una pedana e l’altra.
Nei due giorni di gara quasi 200 atleti hanno potuto assaporare di nuovo il clima della gara. Sabato si sono svolte le prove di fioretto maschile, sciabola maschile e sciabola femminile. Domenica, invece, l’intera giornata è stata dedicata alla spada femminile, la gara più numerosa.
Per il CUS Pavia hanno preso parte alla gara cinque sciabolatori: il migliore è il cadetto Simone Colella, classe 2006, al 19° posto, seguito da Daniele Savio (21°), Andrea Rovera (26°), Davide Berto (28°), e Gabriele Mascherpa (30°). Nella spada femminile hanno gareggiato quattro delle nostre atlete: Silvia Greco (21°), Beatrice Banfo (39°), Anna Luviè (54°) e Sara De Martis (58°).
Gli atleti della spada maschile non erano impegnati in gara, dato che la seconda parte della prova assoluti si svolgerà in una data successiva, ma non sono rimasti a guardare: tutto lo staff della sezione scherma e molti degli atleti hanno speso l’intero weekend al palazzetto per garantire la buona riuscita della manifestazione.
L’impegno non è concluso, dato che nel prossimo weekend l’impianto del CUS ospiterà anche le gare under-14, ma la prima gara si è conclusa senza intoppi. A sostegno del comitato organizzatore sono arrivate le parole di stima del presidente del Comitato Regionale, Maurizio Novellini: “Tornare alle gare dopo un anno è stato fantastico. Ho provato grande emozione quando sono entrato nel luogo di gare, percepivo la gioia tra atleti, la contentezza tra gli arbitri, la soddisfazione tra i tecnici che finalmente vedevano i loro atleti in gara. La Lombardia è la prima a ripartire e questo ci riempie di orgoglio. Devo esprimere grande gratitudine al Cus Pavia per l’organizzazione ineccepibile. La partecipazione di atleti e dirigenti è stata totale.
Soddisfatto anche il presidente del CUS Pavia, Stefano Ramat: “Davvero un bel fine settimana di scherma. Voglio ringraziare e fare i miei complimenti a tutti i dirigenti e tecnici della scherma del CUS Pavia per la grinta e la dedizione dimostrate nell’organizzare questo evento, il primo evento federale di scherma dal 2019 a livello nazionale. È stata davvero una bella dimostrazione del profondo attaccamento a questo sport e ai principi del CUS Pavia tra cui la promozione dello sport come ingrediente irrinunciabile per una vita sana ed equilibrata.”

Giacomo Dacarro


Leggi anche...

Pallavolo - Serie C maschile: vittoria dei meneghini

Canoa - Due medaglie all’esordio stagionale

Canottaggio - Regionale Pusiano 2021