Rugby Serie C maschile – 3^ giornata

CUS PAVIA – Savona   10-15 (2-3)

L’autunno pavese sembra voler dare il meglio di sé, e si esprime in tutto il suo grigiore a contorno della terza giornata di campionato. Fortunatamente la pioggia, caduta copiosamente nelle ore precedenti il match, concede una tregua. L’obiettivo per i nostri è ovviamente quello di continuare la serie positiva e di confermarsi alla testa del girone, seppur consapevoli del valore di un avversario che già lo scorso anno è uscito vittorioso dal Cravino. Iniziano con il piglio giusto i gialloblu, pressando i biancorossi nei loro 22, e trovando, dopo ripetuti cambi di fronte, la via della meta con Rossi – servito sulla fascia destra – che divora gli ultimi venti metri di campo e realizza il 5-0. Miglior esordio non poteva esserci! Sembriamo in controllo, ma dobbiamo fare i conti con la mischia avversaria, che pian piano prende il sopravvento. E proprio da una mischia nei nostri 22 arriva la meta del pareggio, con i liguri che sovrastano i nostri e li costringono a retrocedere sin dentro l’area di meta. Proviamo a reagire, ma il gioco al piede non è efficace come in altre occasioni, e le azioni manovrate mancano di fluidità. Alcuni errori di controllo, in parte dovuti alle avverse condizioni meteo, non aiutano a trovare continuità e innescano la sempre più temibile mischia avversaria. Una grave disattenzione difensiva concede la meta del 5-10, e sembra in parte intaccare le sicurezze dei nostri. Spinti dall’entusiasmo del sorpasso, i liguri continuano a premere e riescono, ancora grazie al pacchetto degli avanti, a marcare il 5-15. A complicare ulteriormente le cose, a ridosso dello scadere della prima frazione arriva un cartellino giallo a Zambianchi. Soffriamo ancora alla ripresa del gioco, ma dopo alcuni cambi tra gli avanti degli ospiti, la mischia si riequilibra, e con il ritorno alla parità numerica sono i nostri a prendere il sopravvento. Come spesso succede, il predominio nelle fasi statiche, oltre a garantire maggior possesso e costringere spesso al fallo gli avversari, riaccende l’entusiasmo di tutta la squadra che ora comincia davvero a credere nella rimonta. Purtroppo alcuni sanguinosi errori in fase di controllo dell’ovale permettono ai biancorossi di rifiatare ed alleggerire la pressione. Sospinti anche dal caloroso pubblico, i ragazzi del Comandante Cozzi insistono, e dopo alcuni punti di incontro ben gestiti dai nostri avanti, la palla viaggia veloce sull’asse Cazzamali – Nicolato – Brandani, con quest’ultimo che trova lo spunto per superare la linea di difesa avversaria e schiacciare in meta il 10-15. Partita completamente riaperta, ed inerzia totalmente a nostro favore. Gli ospiti si ripresentano nei nostri 22, ma riconquistiamo il possesso e ci gettiamo nuovamente avanti per l’ultimo assalto a tempo ormai scaduto. Siamo a ridosso dei cinque metri, e all’ennesimo tentativo di sfondamento la palla sfugge di mano, decretando la fine della contesa. Partita molto combattuta, e malgrado un gioco non entusiasmante come in altre occasioni, avremmo anche potuto portarla a casa. Merito dei ragazzi di Savona l’aver sfruttato meglio i loro punti di forza in mischia e nel gioco al piede, fase quest’ultima in cui siamo stati inferiori rispetto alle nostre precedenti partite. È una sconfitta che brucia, ma che non compromette in alcun modo il nostro cammino. Avremo ora due settimane di allenamento prima di tornare in campo il 17 novembre, ancora al Cravino, con Union Riviera. Man of the Match di giornata è Angelino Blasigh.

Cus Pavia: Brandani, Rossi, Ferrari Trecate, Nicolato F, Anzoli, Marconi (C), Corbucci, Casali, Repossi, Gioia, Speranza, Inama, Zambianchi (V), Corbascio, Blasigh. A disp: Tavaroli, Bancora, Mombelli, Vescovi, Giglio, Cazzamali, Ravizza.

Classifica: Cus Pavia 10 (giocate 3), Savona 8 (2), Union Riviera 4 (2), Amatori Ge 0 (1), Pro Recco 0 (2)

Luca Brandani


Leggi anche...

Scherma – Prima prova regionale Gran Premio Giovanissimi di spada

Corsa ad eliminazione edizione "Nine": Carrà e De Caro si riconfermano campioni

Rugby Serie A femminile - Le Rocce cedono in casa contro il Monza