Rugby Under 18 – Girone Territoriale

TICINENSIS – Velate Rugby 19-55 (mete 3-8)

Si gioca a Settimo il recupero della quinta giornata di andata, che ripropone la medesima sfida di due settimane fa. Gli ospiti partono subito forte, decisi a prendersi la vittoria sfuggita loro sul campo di casa. In men che non si dica, complici alcune nostre disattenzioni, il punteggio è 0-10. I nostri sembrano frastornati, ma provano a reagire. Riusciamo a proporci in attacco mantenendo il possesso dell’ovale, ma fatichiamo a concludere. E arriva così la seconda meta dei brianzoli, sempre bravi ad attaccare ogni volta che recuperano il pallone. Sullo 0-15, così come nella precedente sfida, scatta qualcosa nei nostri ragazzi. Il gioco si velocizza e riusciamo a trovare impreparata la difesa ospite. È Albini che trova la marcatura che dà inizio alla rimonta. 5-15. Insistono i Ticinesi, e dopo poco è bravo Maggio, ben imbeccato da Rovaris, a segnare la seconda meta: 12-15 dopo la trasformazione di Rovaris. Ora sono i bianco-azzurri in evidente difficoltà, faticano a contenere le nostre folate offensive. Da un calcio di Tirani, il più rapido ad avventarsi sul pallone è Ferrari, che segna la meta del sorpasso, poi trasformata da Rovaris. 19-15. L’entusiasmo è alle stelle e i nostri provano ancora ad incrementare il vantaggio. Gli ultimi due minuti del tempo probabilmente incidono molto sull’esito della partita. Da una quasi marcatura di Ferro, anticipato di un soffio dopo un calcio a seguire in area di meta, al pallone perso in ruck che porta alla meta in solitaria degli ospiti a conclusione della prima frazione di gioco. 19-22. Alla ripresa gli ospiti sembrano aver ritrovato la freddezza di inizio partita e in poco tempo segnano 2 volte portando il punteggio sul 19-36. Proviamo a raddrizzarla, ma ogni nostra incertezza difensiva viene punita severamente. Il divario aumenta e raggiunge proporzioni che vanno forse oltre i nostri demeriti. Proviamo sino all’ultimo ad ottenere la quarta meta che darebbe quanto meno il punto di bonus, ma la loro difesa non molla e il risultato finale recita 19-55. Ha vinto, come quasi sempre succede, la squadra più forte. I nostri hanno pagato le troppe incertezze difensive e un’eccessiva foga in fase di attacco. Domenica al Cravino arriva il Como, squadra che si sta giocando il primo posto nel girone; servirà una super prestazione.

Luca Brandani


Leggi anche...

Ivrea espugna il campo di Pavia

Discesa: primo test federale - Allen convocato nella maratona

La spada Master di Carlo Fenzi è sempre d’oro. Vittoria a Roma tra gli Over 40.

Ai Regionali cadetti di Cross Laura Morandotti è protagonista assoluta

Due squadre di spadisti cussini Under 14 ai Nazionali di Bolzano

Marta Lombardi 18° classificata, Sara Greppi e Francesco Leone altri punti per il ranking

Prima tappa del nuovo 2019 del Circuito Minions di Scherma

Nuova convocazione e maglia azzurra nell’Under 23 in Germania

Torneo Intercollegiale di Basket femminile: Vince il Golgi