Lo spadista Carlo Fenzi ottiene il 21° posto agli Europei in Francia

Nei pressi della città di Cognac si sono disputati i Campionati Europei Master di Scherma e come da pronostico gli spadisti francesi hanno fatte la parte del leone, con la vittoria dell’alsaziano Gregory Goltz. Il CUS Pavia Scherma ha avuto l’onore di avere convocati in maglia azzurra due spadisti nella Categoria V1, Over 40: i due longilinei mancini Carlo Fenzi, Campione Italiano Master 2017, e Federico Bollati, ugualmente Campione Italiano Master nel 2018.
Una preparazione specifica è stata messa a punto dallo Staff Tecnico del CUS Pavia Scherma, guidato dal maestro Federico Meriggi per portare in forma i due azzurri cussini Carlo Fenzi e Federico Bollati alla competizione continentale ma il Campionato Europeo Master è una sfida ben più impegnativa, con ben 204 spadisti in gara, con numerosi ex olimpionici in pedana, tutti Over 40 ma senza un filo di “pancetta” e ancora con una precisione di punta micidiale.
Un destino parallelo per i due nazionali cussini, che hanno gareggiato con grande impegno e concentrazione, cedendo entrambi per una sola stoccati ai due spadisti che saranno le due medaglie di bronzo degli Europei Master, ex aequo sul terzo gradino più alto del podio. Il cussino Carlo Fenzi ha chiuso al 21° posto, con belle vittorie sui francesi Emmanuel Pacoud, Gael Guillemier e Sebastien Mathieu, sull’ucraino Oleksandr Didyk, sul britannico Jean Luc Jeanty. Due nette vittorie anche sul tedesco Philippe Schmit per 10 a 2 e sul francese Matthieu Repiquet per 10 a 4. Ma è il campione di casa, della Charente, Emmanuel Peyret ad eliminare il cussino Carlo Fenzi con il minimo scarto di 8 a 7. Come detto anche per il secondo nazionale Master del CUS Pavia Scherma, Federico Bollati, un simile percorso con vittorie di prestigio contro ex nazionali transalpini come Jean Sicart, Nicolas Hugo e Gildas Le Treut, per incontrare ed eliminare con netti punteggi il francese Amaury Griffe per 10 ad 1 e lo spagnolo David Rodriguez per 10 a 2. Federico Bollati è conscio di dovere incrociare le lame contro uno dei favoriti, l’ucraino Serghii Rudenko, che terminerà al terzo posto del Campionato Europeo 2019. Il match è molto equilibrato e si decide all’ultima stoccata, favorevole al campione ucraino che supera il turno con il minimo scarto e il punteggio di 10 a 9, lasciando al pavese Federico Bollati il 51° posto conclusivo. Nel Campionato Europeo Master di Scherma non sono previste le prove a squadre e il prossimo appuntamento internazionale per i Veterani di Scherma sono i Campionati del Mondo Individuali e a Squadre in programma a metà ottobre nella capitale dell’Egitto, a Il Cairo.

Gianandrea Nicolai


Leggi anche...

Il 15 Giugno, a Pavia, la Regata Universitaria Pavia-Pisa

Rugby Under 18 - Fase Interregionale - Semifinale di ritorno

Torneo Intercollegiale di Beach Volley femminile: vince il S.Caterina

Atletica: seconda Fase Campionati di Società Assoluti

Atletica: esordio con il botto per Luca Negri; Irene De Caro e Federico Carrà in ottima forma

Canoa: oro a Mantova per Matteo Bazzano e Jacopo Sorzini