Piazzamenti per i quattro spadisti cussini alla finale Under 20

Mondiali Verona-cuspavia scherma

Per la prima volta il PalaVentura di Lecce ha ospitato nell’ultimo fine settimana di maggio una competizione nazionale di scherma. la finale dei Campionati Italiano Under 20. Il CUS Pavia Scherma ha portato ben quattro spadisti tra i primi 40 nazionali; Marta Lombardi 14° classificata, Silvia Greco al 24° posto, Marco Malaguti 14° classificato e Francesco Leone al 31° posto. Per il CUS Pavia avere quattro schermidori alle finali è un risultato unico tra le 400 Società Schermistiche italiane “civili”, cioè senza i Gruppi Sportivi Militari, a conferma della storia della scherma pavese e della bontà degli avveduti investimenti che il CUS Pavia ha messo a disposizione della Sezione Scherma.
Parità di presenze tra le spadiste e gli spadisti cussini e parità di risultati; purtroppo anche un destino parallelo per le due migliori lame pavesi, sconfitte solamente da due azzurri emergenti e PO verso Tokyo 2020. Andiamo nel dettaglio iniziando dalle spadiste, dove la vercellese Federica Isola, con la divisa azzurra dell’Aeronautica Militare, ha dominato il Campionato Italiano Under 20, eliminando tra le altre la cussina Marta Lombardi. La spadista pavese, che compirà ad agosto 18 anni, ha eliminato Elena Perna di Piacenza, Federica Panfilio di Latina, Matilde Merzciak di Trieste e Greta Cucchiara di Modena; davvero una bella gara per Marta Lombardi, che è stata sconfitta solamente dalla neocampionessa italiana 2019 Federica Isola per 15 ad 8. Da elogiare anche la prestazione agonistica della cussina Silvia Greco, che compirà 19 anni ad ottobre, che è cresciuta proprio in questo importante finale di stagione: per la pavese Silvia Greco vittorie importanti su Emilia Rossatti di Ferrara, Isabella Ambrosi di Treviso e su Rebecca Daniele di Torino. Solo l’ultima combattuta stoccata è costata l’eliminazione per 15 a 14 alla spadista cussina Silvia Greco sulla trevigiana Alessandra Segatto.
Lo scudetto tricolore Under 20 è andato al romano Davide Di Veroli, con i colori della Polizia di Stato, e lanciatissimo come la vercellese Federica Isola verso le qualificazioni dei Giochi Olimpici di Tokyo 2020. Il cussino Marco Malaguti, che sarà maggiorenne a luglio, ha ceduto per 15 a 9 solamente allo spadista romano. Le pedane del PalaVentura di Lecce hanno messo in grande risalto la crescita tecnica e atletica del pavese Marco Malaguti che ha superato dei protagonisti assoluti della spada maschile, quali Alessandro Faluoni di Massa, Riccardo Abate della Milano Scherma, Federico Guerra di Treviso, Riccardo di Bernardo di Bergamo e Andrea Paterlini di Reggio Emilia. Il secondo cussino Under 20 nella finale nazionale è stato Francesco Leone, che ha incontrato ed eliminato tre candidati allo scudetto tricolore, quali il torinese Enrico Piatti, il carabiniere romano Daniel Demola, il poliziotto romano Tommaso Longo, prima di uscire di gara per mano di un altro “professionista” delle Fiamme Oro, il catanese Giampaolo Buzzanchino con il punteggio di 15 a 10.

Gianandrea Nicolai


Leggi anche...

Sabato 15 Giugno la 57^ Regata Pavia-Pisa

Campionato Regionale 2019

Rugby Under 18 - Fase Interregionale - Semifinale di andata

Canoa discesa: Mathilde Rosa e Andrea Bernardi ancora protagonisti in Svizzera

Quattordici promettenti lame cussine ai Nazionali Under 14

Tre sciabolatori pavesi finalisti ai CNU 2019 a L’Aquila

Torneo Intercollegiale di Pallavolo maschile: vince il Volta