Nella Tana del Geco per la penultima gara del circuito “Presa in giro”

Giovedì 14 marzo: questa volta siamo a Voghera, nella palestra La Tana del Geco, scenario della penultima gara di boulder del circuito “Presa in giro 2019”. I blocchi sono piuttosto selettivi rispetto alle precedenti tappe, ma molto vari ed avvincenti – ce n’è persino uno montato su un icosaedro fluttuante che pende dal soffitto! La delegazione del Cus Pavia Arrampicata, stavolta, è corposa: Stefania Vergura (concluderà nona tra le donne), Pedro Espin (dodicesimo), Giacomo Pandale (ventunesimo posto), Alberto Carpani, Marco Gatti e persino il mitologico alpinista pavese Marcello Ricotti. In più, di nuovo in finale, Tancredi Cappa e Giulia Passolungo.
In particolare, Tancredi è l’unico tra i partecipanti a completare tutti e 30 i blocchi, lottando fino all’ultimo secondo per chiudere un giallo a prese svase che aveva respinto tutti i contendenti. Dopo aver allungato qualche coccola e qualche bocconcino alla mascotte della palestra Pulce, è la volta delle finali. Stavolta partono gli uomini, e Cappa parte per ultimo, quando diversi altri finalisti hanno già raggiunto la top. Il blocco inizia con un traverso su strapiombo, e il nostro Tancredi si muove bene. Poi c’è la rimonta sulla parte finale: appoggiata, un po’ delicata, ma più facile. Tan tiene saldamente la penultima presa, poi allunga lentamente una mano verso la presa di arrivo: la afferra. Per chiudere il blocco, però, deve accoppiarla con entrambe le mani (mai regola fu più maledetta!), e proprio mentre si riassesta per avvicinare anche la mano sinistra, quella malaugurata presa sfugge, e insieme a lei sfugge via anche il podio.
Cappa tonfa a terra, un po’ amareggiato per il suo (comunque notevole) quarto posto. Gareggia poi tra le finaliste Giulia Passolungo: il blocco femminile è molto fisico, e parte con un lancio a due mani tanto minaccioso quanto scenografico. Giulia, che con i lanci non va molto d’accordo, fa tre tentativi, di cui un lancio chiuso e due facciate: sesto posto. All’ultima gara, al Rock Garage di Ovada, Tancredi non potrà partecipare (il dovere lo chiama: deve tenere il nuovo corso-adulti di arrampicata), ma la finalissima di Genova dovrebbe essersela già guadagnata. Quanto ai partecipanti all’ultima gara e ai dati ufficiali sulla finalissima, vi rimandiamo al prossimo aggiornamento!

Giulia Passolungo


Leggi anche...

Canottaggio: esperienza e gioventù

Francesco Leone si conferma tra i migliori Under 20

Ottime prestazioni delle lanciatrici

Esordio vincente per lo sciabolatore Chiappini

Torneo Intercollegiale di Pallavolo femminile