Canoa discesa: CUS Pavia sul tetto del mondo. Giacomo Bianchetti, Mathilde Rosa e Giulia Formenton campioni iridati Under 23

È stato un fine settimana ad alta intensità quello della sezione canoa, impegnata con i discesisti in Bosnia, con i maratoneti in Francia e con i velocisti a Milano. A Banja Luka (Bosnia ed Erzegovina) per i Campionati Mondiali Under 23, i discesisti del CUS Pavia hanno scritto una nuova esaltante pagina di storia portando in dote all’Università due titoli iridati. Tra le acque mosse del fiume Vrbas i giovani pagaiatori del CUS e del College della pagaia hanno regalato a tutta Italia prestazioni esaltanti: ad inaugurare la serie di medaglie è stato Giacomo Bianchetti, studente dell’Università di Pavia (dove studia fisioterapia) e atleta del College della pagaia che nella difficile specialità del C1 si è laureato Campione del Mondo a squadre nella prova sprint insieme ai compagni di nazionale Mattia Quintarelli e Federico Erriquez. All’oro a squadre Bianchetti ha poi aggiunto altre due medaglie di bronzo salendo sul terzo gradino del podio sia nella gara sprint del C2 in coppia con Quintarelli sia nella prova classica a squadre. Alle medaglie di Bianchetti non poteva che rispondere Mathilde Rosa, grande protagonista di questa stagione: dopo il titolo europeo assoluto, messo in bacheca a maggio, Mathilde ha aggiunto anche il titolo mondiale Under 23 vincendo in Bosnia la prova classica a squadre insieme alla compagna di Università Giulia Formenton (atleta del College della pagaia) ed alla giovanissima Marta Benedetti. Con una prova perfetta il trio azzurro si è guadagnato il gradino più alto del podio lasciando a Repubblica Ceca e Belgio le piazze d’onore a fianco del tricolore. Il successo femminile a squadre è arrivato al termine di una rassegna che aveva visto Mathilde solamente sfiorare l’impresa nelle gare individuali con la medaglia d’argento nella prova classica e quella di bronzo nella gara sprint, prova, quest’utlima, in cui Giulia Formenton si è messa al collo l’argento. Passando invece al kayak maschile è stata l’ultima gara del programma, la prova classica a squadre, ad interrompere la maledizione che aveva relegato la sezione maschile alla medaglia di legno: dopo il quarto posto di Leonardo Pontarollo nello sprint e di Andrea Bernardi nella classica e dopo la quarta piazza nella gara sprint a squadre, è stata la prova classica a squadre a regalare ai due portacolori del CUS una bellissima medaglia di bronzo; insieme a Francesco Ciotoli il duo gialloblu è riuscito così a guadagnarsi un posto sul podio iridato chiudendo alle spalle di Belgio e Germania. Mentre in Bosnia i discesisti riscrivevano la storia tricolore della disciplina, a Decize in Francia il settore maratona trovava piazzamenti importanti alla rassegna continentale: all’esordio con la maglia azzurra Jonathan Allen ha terminato la gara del K2 Junior con un ottimo ottavo posto. In una gara in cui Allen era il più giovane al via, l’ottavo posto può essere la giusta rampa di lancio per un atleta ancora molto giovane ma che ha dimostrato di poter essere il futuro della specialità. In un fine settimana denso di impegni non potevano mancare i velocisti, in acqua a Milano per i Campionati regionali: all’Idroscalo si sono laureati Campioni regionali Jacopo Sorzini e Matteo Bazzano, oro nella gara del K2 Ragazzi e rispettivamente terzo e quarto classificato nella gara individuale.

Giovanni Vescovi


Leggi anche...