Marta Lombardi progredisce nel ranking internazionale Under 20

Al Pala Ovidio Bernes di Udine ha fatto tappa, la sola in Italia, la Coppa del Mondo Under 20 di spada; l’inno di Mameli è risuonato grazie alla vittoria della spadista veneta Beatrice Cagnin, ora con i colori dell’Aeronautica militare, proveniente dalla Società Schermistica Lame Trevigiane. Una edizione record, con 44 paesi provenienti da tutti i continenti; infatti siamo negli ultimi tre mesi della stagione agonistica per gli Under 20, stagione che si concluderà con i Campionati del Mondo di Scherma Individuale e a Squadre per Under 17 e Under 20 in Polonia, a Tolun, dal 6 al 14 aprile. Ad Udine la spadista cussina Marta Lombardi (nella foto) ha vestito ancora una volta la maglia azzurra e ha ottenuto un importante 25° posto tra le 150 partecipanti, totalizzando altri quattro importanti punti per il ranking internazionale.

Al momento l’allieva del maestro Federico Meriggi ha 11 punti e si trova al 110° posto mondiale; un risultato decisamente incoraggiante, in considerazione che la spadista pavese Marta Lombardi è al primo dei tre anni nella categoria Under 20. Avvio con quattro vittorie nel girone di qualificazione contro la tedesca Helena Lentz, l’algerina Celia Hebal, l’australiana Maria Zhdanovich e l’ucraina

Daria Varfolomyeda. Nel Main Draw anche la pavese Marta Lombardi supera ed elimina la tedesca Alexandra Zittel per 15 a 9, quindi la ceca Adela Jaska. Solo la esperta nazionale russa Manama Saumona ferma con il minimo scarto la spadista gialloblu cussina, che perde il match per 14 a 13. Restano solo tre gare per la conclusione della Coppa del Mondo Under 20, prima dei Campionati Mondiali di Tolun: a Maalot in Israele, dove probabilmente l’Italia non parteciperà per il budget da tenere sotto controllo, quindi a Bratislava a fine gennaio e l’ultima prova a Digione a metà febbraio. Quindi la concreta possibilità per la diciasettenne Marta Lombardi di ottenere in Slovacchia e in Francia altri punti preziosi per la prossima stagione 2019/2020. Un discorso analogo vale per lo spadista cussino diciottenne Francesco Leone, che potrebbe essere convocato nuovamente in azzurro nelle due prove di Coppa del Mondo Under 20 di Spada maschile a cui la Federscherma parteciperà: in Serbia, a Belgrado, e in Svizzera, a Basilea, e conseguire importanti punti per il ranking internazionale per la successiva stagione schermistica 2019/2020.

Gianandrea Nicolai


Leggi anche...

Pallavolo: 12a Giornata di Campionato Serie DM

Le prime gare 2019 degli atleti del cus tra indoor, cross e corsa su strada

Primo podio e medaglia di bronzo per la squadra cussina di sciabola maschile