Gare nazionali di canoa giovani, da sabato sul Ticino

Sabato 16 e domenica 17 aprile si svolgeranno gare nazionali di canoa e kayak con arrivo al Ponte Coperto. L’iniziativa è organizzata dal CUS Pavia in collaborazione con la FICK-Federazione italiana canoa e kayak.

Per la prima volta a Pavia si svolgeranno gare nazionali di canoa e kayak giovani, vale a dire atleti dagli 8 ai 16 anni. CUS Pavia, in collaborazione con la FICK, ha sinora organizzato sul fiume Ticino gare regionali, quelle del prossimo fine settimana rappresentano la prima edizione di una manifestazione nazionale dedicata alle categorie allievi, cadetti e ragazzi. La manifestazione s’inserisce nel programma di “Ali sul Fiume”.

LA GARA SPRINT. La prima competizione si terrà sabato, con l’inizio delle prove alle ore 11.30. Si tratta della specialità SPRINT, gara di velocità sulla distanza di 300 metri. Il via della competizione è previsto alle ore 12.30. Canoe e kakay partono dall’Area Vul e arrivano al monumento della Lavandaia del Borgo, al Ponte Coperto.

LA GARA DI DISCESA. E' la seconda competizione e si terrà domenica, con inizio delle prove alle ore 9. La gara di discesa si svolge sulla distanza di 2100metri con partenza, alle ore 10, dalla sede nautica del CUS Pavia e arrivo al monumento della Lavandaia del Borgo, al Ponte Coperto.

GLI ATLETI. Le iscrizioni sono aperte ad atleti maschi e femmine appartenenti alle categorie allievi, e cadetti, ragazzi (dagli 8 ai 16 anni) e master (dai 30 anni in sù). Sono in programma anche gare a squadre che seguiranno quelle individuali. Le premiazioni avverranno al termine di ciascuna prova e si terranno in piazzale Ghinaglia. I punteggi conquistati da ciascun atleta sono validi per la classifica federale.

IL COMMENTO TECNICO. «Il nostro fiume Ticino si presta per gare di questo tipo – commenta Daniele Bronzini, direttore tecnico della CUS Pavia Canoa, nonch&e133; uno degli allenatori della nazionale di canoa specialità maratona- . Il Ticino è un fiume adatto per gare a cui partecipano allievi e cadetti. C’è solo un passaggio impegnativo a livello del Ponte Coperto. Per i master direi che si tratta di una gara senza difficoltà».


Scrivi una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi utilizzare questi tag e attributi HTML:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>