Il Coppone sarà del Collegio Nuovo

 

La grande coppa che viene assegnata ogni anno al collegio che vince il Trofeo sarà consegnata al Collegio Nuovo che la terrà per sempre. Il collegio Nuovo ha vinto infatti ben dieci edizioni del Trofeo dei collegi. Un traguardo che va premiato. E festeggiato come raccontano alcune attuali capitane del Nuovo.

Giulia Mauri, Giulia Coppa e Marta Voltini sono rispettivamente le capitane della squadra di pallavolo, di basket e di calcio, mentre Beatrice Casati è la referente per la corsa campestre. «Siamo felicissime! E' una grande soddisfazione che vogliamo condividere con tutte le ragazze che nel corso degli anni hanno contribuito a far vincere il Collegio e quindi l’assegnazione è merito della intera comunità delle Nuovine». L’assegnazione ufficiale avverrà nell’ambito dell’inaugurazione dell’Anno Sportivo in programma il 23 febbraio.

Come festeggerete i dieci anni del Coppone?

Intanto con una stella. Abbiamo fatto stampare sulle divise sportive che usiamo per il Trofeo dei collegi una stella gialla – giallo e verde sono i nostri colori -. Una stella sul petto. Ben visibile…

Un monito agli avversari

Dice di che pasta siamo fatte. Al Golgi, al Cardano… Sappiamo che dobbiamo sempre impegnarci per vincere. A noi non piace solo partecipare. Ci piace vincere.

Giulia Coppa, 21 anni, studentessa al terzo anno di Medicina, viene da Entratico (Bergamo) ed è ospite del collegio Nuovo da tre anni. Gioca a basket dall’età di 6 anni. Per esperienza e anzianità di collegio è lei la capitana della squadra di basket. Proprio il torneo di basket apre il Trofeo dei collegi. Come sta andando?

In questo momento siamo in testa. Ci aspettano ancora partite difficili. Quella contro il Ghislieri per esempio. Devo riconoscere a tutte le ragazze della squadra un grande impegno soprattutto di quante non hanno mai giocato a basket e che comunque imparano dalle basi e si mettono in gioco. Le matricole ad esempio hanno tempo solo un mese per prepararsi. E lo fanno con abnegazione.

Giulia Mauri, 23 anni, si è trasferita da Ripalta Cremasca a Pavia per frequentare la facoltà di Medicina – è al quarto anno -. Giocatrice di pallavolo, da due anni è la capitana della squadra del Nuovo. Che sarà di scena nella seconda metà del mese di marzo. Cosa significa essere una capitana?

La capitana è una sorta di punto di riferimento per lo sport in Collegio. E' importante l’accoglienza delle matricole. Nel mio caso le invito a provare a giocare a pallavolo. Le capitane devono anche occuparsi dell’organizzazione delle attività sportive del Collegio, oltre a quella relativa al Trofeo dei Collegi. Per il Trofeo noi della pallavolo abbiamo più tempo per prepararci - mentre il basket inizia già a novembre – e arriviamo a marzo con un team ben coeso.

Beatrice Casati, 21 anni, sta studiando per diventare un’esperta di biotecnologie. A Olgiate Molgora (Lecco) faceva atletica leggera, specialità mezzofondo veloce. Al Collegio Nuovo, da due anni, è la referente per la corsa campestre che si svolge nel mese di marzo. Una specialità in cui le Nuovine partecipano in massa. Come ci racconta.

Non siamo mai meno di 20, la distanza di 2,5 km consente infatti la partecipazione anche a chi è poco allenato. Ci divertiamo molto. Chi non corre fa il tifo oppure aiuta: porta l’acqua da bere, gestisce il deposito borse. Al momento l’allenamento è individuale perch&e133; è difficile nella corsa trovare più persone che hanno lo stesso passo e le stesse disponibilità di orario.

 

Marta Voltini è la capitana della squadra di calcio. In questo momento Marta, 23 anni di Cremona, è a Marsiglia per studio: è al quinto anno della facoltà di medicina e chirurgia. A lei chiediamo ( via email) delle tifoserie.

La tifoseria è importante. Si è molto più determinati a vincere se c’è un folto gruppo di collegiali che incita la squadra dagli spalti. Varrebbe la pena di valorizzare il tifo e il supporto alle squadre dando risalto all’operato delle tifoserie magari con un premio per lo striscione o il coro più originale. 

 

Quali sono i punti di miglioramento del Trofeo dei Collegi?

Il periodo di svolgimento del torneo di beach volley. Si tiene, infatti, a giugno quando siamo tutti impegnati negli esami.

Un aggettivo per definire il Trofeo dei collegi?

Nella foto, da sinistra: Giulia Mauri, Giulia Coppa e Beatrice Casati


Scrivi una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi utilizzare questi tag e attributi HTML:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>