Cus Pavia Scherma partecipa a “Quartieri no slot”

Domenica dalle ore 16 alle 19 la Scherma cussina sarà presenta alla manifestazione indetta dal Comune di Pavia “Quartieri No Slot”. La giornata è, infatti, dedicata al tema dello sport come prevenzione delle ludopatie. La pratica della scherma come può aiutare? Lo abbiamo chiesto al direttore tecnico di CUS Pavia Scherma Federico Meriggi.

«La scherma insegna che l’uomo è l’artefice della propria vita, anzich&e133; lasciarsi giocare dal destino, la scherma ti costringe a essere attivo. Oppure muori. In senso figurato. Ma neanche tanto…», esordisce cos&#236 il Maestro Federico Meriggi, direttore tecnico di CUS Pavia Scherma.

Che prosegue spiegando che «quando si è vittime di una dipendenza, ad esempio il gioco d’azzardo, l’alcool, si è soccombenti. In un certo senso si muore come uomini attivi, vale a dire che giorno per giorno costruiscono, in libertà e autonomia, la propria vita».

«Con la scherma si acquisiscono tattica e strategia, azioni e reazioni, ritmo e tempistica utili anche per affrontare i casi della vita. Ecco perch&e133; l’arte della spada - praticata individualmente o a squadre - contribuisce a prevenire le frustazioni, tutti quei malesseri che possono portare a trovare rifugi senza uscita e scorciatoie a fondo chiuso. Siamo alla manifestazione per far provare a tirare, a fare assalti e difese. E poi ci trovate ogni giorno al Pala CUS di via Bassi».

Scherma anche per i RAGAZZI partecipanti al Centro estivo ideato dal CUS Pavia. Una (delle) novità 2016 di “ESTATE SPORT” http://www.cuspavia.org/attivita-estive/12-sito/67-estate